Brufen – Foglietto Illustrativo, come funziona, effetti collaterali, prezzo

Indice dei contenuti

Gli antinfiammatori sono farmaci che tornano molto utili in diverse circostanze e tra questi uno dei più assunti è il Brufen. In questo approfondimento ci occuperemo di descrivere in maniera dettagliata di che farmaco si tratta, parlando del principio attivo di questo prodotto, delle indicazioni e degli effetti collaterali.

Concluderemo l’approfondimento parlando del prezzo del farmaco e descrivendo brevemente tutte le formulazioni che sono disponibili e le dosi attualmente in commercio.

Brufen antinfiammatorio: cos’è e quale è il principio attivo?

Abbiamo già accennato nell’introduzione al fatto che si tratta di un prodotto appartenente alla famiglia dei farmaci antinfiammatori, la cui funzione è quindi spegnere la flogosi e consentire il ritorno alle condizioni fisiologiche pre-infiammatorie. 

Il principio attivo del Brufen è l’ibuprofene, il che fa entrare questo farmaco nella categoria dei FANS, ovvero dei farmaci antinfiammatori non steroidei. L’effetto antinfiammatorio si può ottenere infatti anche con l’assunzione dei corticosteroidi, categoria diversa con indicazioni ed effetti collaterali differenti. Nella famiglia dei FANS troviamo anche l’OKI, il cui principio attivo è il ketoprofene e di cui abbiamo parlato in un approfondimento specifico.

L’ibuprofene, principio attivo del prodotto descritto, è in grado di inibire la COX 2. Si tratta di un enzima – conosciuto come ciclossigenasi di tipo 2 – la cui produzione è incrementata durante i processi flogistici. Questo enzima ha come obiettivo ultimo la produzione di prostaglandine tipiche dell’infiammazione, quindi il Brufen blocca la sintesi delle prostaglandine. 

Il meccanismo d’azione è più semplice rispetto a quello di altre molecole farmacologiche, ma è comunque difficile da comprendere per chi non ha seguito un percorso di studi in ambito medico. Per questo consigliamo di leggere la pagina di Wikipedia dedicata ai FANS a chiunque abbia il desiderio di approfondire.

Brufen indicazioni: a cosa serve questo farmaco?

Abbiamo capito di che farmaco si tratta e qual è il suo meccanismo d’azione, ora dobbiamo capire quali sono le indicazioni Brufen, ovvero quali sono gli stati patologici dai quali possiamo guarire assumendo questo FANS.

Sono diverse le situazioni in cui l’assunzione del farmaco descritto può essere utile. Si tratta ovviamente di condizioni infiammatorie, dal momento che la molecola svolge un’azione antiflogistica. 

Il Brufen può essere assunto per il trattamento delle seguenti condizioni patologiche:

  • Sindromi reumatiche
  • Artrosi
  • Lombalgie
  • Sciatalgie
  • Discopatie
  • Dolore odontoiatrico e profilassi a seguito di intervento odontoiatrico 
  • Dolori mestruali
  • Nevralgie
  • Cefalea
  • Mal di gola
  • Dolore post operatorio
  • Traumi a carico di ossa e/o articolazioni 

Entriamo più in dettaglio nella descrizione dell’utilizzo di questa molecola per due condizioni piuttosto frequenti, ovvero il mal di gola ed il mal di testa.

Brufen e mal di gola

Il Brufen per il mal di gola viene molto impiegato, infatti l’ibuprofene è considerato un’ottima soluzione terapeutica per alleviare la sintomatologia associata all’infiammazione della gola. L’assunzione di questo farmaco consente di godere di due azioni benefiche: da un lato c’è la funzione antinfiammatoria, che è quella principale, dall’altro c’è la funzione analgesica, grazie alla quale è possibile trarre sollievo dal dolore.

Il dolore si riduce con il sia per la diretta azione analgesica della molecola, sia perché si riduce la flogosi ed il dolore ad essa associato.

L’assunzione sistemica – per via orale – consente di ottenere un effetto potente e duraturo e di risolvere la condizione patologica in poco tempo. Il medico curante saprà dare indicazioni precise sulle dosi e sulla durata della terapia da seguire. 

Brufen e mal di testa

Un’altra frequente indicazione è quella del Brufen utilizzato  per mal di testa. Per il trattamento del mal di testa, in particolare per i dolori di lieve e media entità, ci sono diversi rimedi farmacologici a disposizione. Uno dei farmaci più utilizzati è il paracetamolo, ma accanto a questo anche il Brufen.

Si consiglia di seguire le dosi indicate sul foglietto illustrativo, inoltre si ricorda che questo farmaco dovrebbe essere assunto per il trattamento del mal di testa acuto e non come terapia a lungo termine. Se la cefalea si ripresenta con frequenza elevata e/o non è responsiva al FANS è preferibile andare dal medico per le indagini del caso.

Brufen: effetti collaterali e controindicazioni

Come per tutte le altre molecole farmacologiche, anche questo prodotto presenta degli effetti indesiderati.

Gli effetti collaterali del Brufen sono da prendere in considerazione prima di assumere l’ibuprofene, così come le controindicazioni all’assunzione del prodotto stesso.

Effetti Collaterali

Gli effetti collaterali di questo farmaco sono simili a quelli a cui si può andare incontro assumendo le molecole appartenenti alla famiglia dei FANS.

Si ricordano in particolare gli effetti indesiderati a livello gastrointestinale, che si possono manifestare sotto forma di ulcera peptica, di emorragia gastrointestinale, flatulenza, dispepsia, pirosi gastrica ed altro. Per l’elenco completo degli effetti indesiderati si rimanda al bugiardino Brufen.

Controindicazioni

Per quanto riguarda le controindicazioni, il farmaco non dovrebbe essere assunto da coloro che soffrono di insufficienza renale, di malattie epatiche e di malattie gastrointestinali rilevanti.

Bisogna parlare anche dell’utilizzo del Brufen in gravidanza: si consiglia di non assumerlo, se non nei casi in cui non sia possibile sostituirlo con altri farmaci. E’ preferibile assumere il paracetamolo durante la gestazione invece dell’ibuprofene.

Attenzione anche alle interazioni farmacologiche, in particolare con gli anticoagulanti, con i farmaci antireumatici, con i diuretici, con alcuni antibiotici e con le altre molecole appartenenti alla famiglia dei FANS. Per questo motivo è bene seguire la terapia impostata dal medico e non fare di testa propria nell’assunzione dell’ibuprofene.

Brufen prezzo e dove acquistare

Il prezzo dipende dalla formulazione che si sceglie e dalla quantità di principio attivo presente. Vediamo quali sono i prodotti attualmente presenti in commercio e che è possibile acquistare in farmacia.

Per il Brufen bustine il prezzo indicativo è di 7,99 euro per la confezione da 24 bustine, ciascuna delle quali  con 40 mg di granulato.

E’ possibile anche acquistare il Brufen compresse, scegliendo tra le varie dosi presenti in farmacia.

  • Il Brufen 400 mg viene venduto a 6,60 euro per la confezione da 12 compresse
  • Il Brufen 600 mg ha un costo di 6,67 per la confezione da 30 compresse
  • Il Brufen 800 mg viene venduto a 6,02 euro per la confezione da 20 compresse.

I prezzi che abbiamo elencato sono indicativi e possono variare a seconda della farmacia da cui si sceglie di acquistare il prodotto.

Articolo a cura di:
Dott. Salvatore Ruggiero

Dott. Salvatore Ruggiero

Medico laureato presso l’Università Federico II di Napoli in Medicina e Chirurgia specializzato presso lo stesso Ateneo in Idrologia Medica e Idroclimatologia. Si occupa della stesura e delle revisione scientifica dei contenuti presenti su Salut3.com .

Articoli correlati