Ecografia della Tirodide: cos’è? Come si esegue? Quanto costa?

Indice dei contenuti

In questo articolo approfondiremo un esame radiologico specifico della Tiroide.

Cos’è  la Tiroide?

La Tiroide è una ghiandola endocrina, che ha la funzione di produrre e immettere nell’organismo sostanze particolari dette ormoni.

Ha una forma a “H” o a “farfalla”, è costituita da due lobi collegati da un istmo e si trova nella parte anteriore del collo.

La ghiandola Tiroide secerne gli ormoni tiroidei, che influenzano principalmente il metabolismo e la sintesi proteica, ma hanno anche molti altri effetti quali quelli relativi allo sviluppo.

Gli ormoni tiroidei T3 (tiroxina) e T4  (triiodotironina) sono tra i regolatori del metabolismo corporeo; la loro secrezione è indotta dal TSH che è un ormone prodotto dall’ipofisi, un’altra ghiandola, con un meccanismo molto preciso che se si altera può essere causa di patologie.

Ecografia della tiroide
La TIroide secerne gli ormoni T3 (tiroxina) e T4  (triiodotironina)

Cosa sono le Paratiroidi?

Le Paratiroidi misurano circa 0,5-1 centimetro, posizionate dietro alla Tiroide e generalmente sono quattro , ma possono anche essere cinque o sei.

Il loro nome è dato dalla posizione e dallo stretto rapporto con la ghiandola Tiroide.

Nella norma  si distinguono due paratiroidi superiori e due paratiroidi inferiori e la coppia di paratiroidi superiori è in genere dietro alla tiroide, mentre la coppia di paratiroidi inferiore è posizionata tra i rami dell’arteria tiroidea inferiore.

La funzione delle paratiroidi è quella di produrre e secernere il PTH (paratormone), l’ormone paratiroideo, che partecipa al sistema di controllo della presenza di calcio nel sangue e quindi al mantenimento della salute delle ossa.

Ecografia della tiroide
Posizione di Tiroide e Paratiroidi

Cos’è l’ecografia di Tiroide e Paratiroidi?

L’ecografia di Tiroide e Paratiroidi  è un esame di diagnostica per immagini che consente di studiare la Tiroide e le Paratiroidi e di scoprire eventuali alterazioni del tessuto ghiandolare o la presenza di noduli. E’ una metodica di studio che sfrutta gli ultrasuoni per visualizzare il tessuto tiroideo e paratiroideo, le arterie e le vene ed altri organi contigui.

E’ un esame non doloroso e non traumatico che può rilevare la presenza e la dimensione di eventuali noduli, la loro struttura (solida, liquida, mista) e il grado di vascolarizzazione degli stessi.

Può fornire preziose indicazioni sulla presenza e lo sviluppo di patologie di origine infiammatoria quali la tiroidite.

I noduli tiroidei sono delle tumefazioni presenti all’interno della tiroide e sono prevalentemente benigni.

Poiché vi è la possibilità del 5-10 per cento che si tratti di un tumore maligno l’ecografia della Tiroide e Paratiroidi consente di scoprire i noduli sospetti sui quali effettuare ulteriori indagini.

L’ecografia di Tiroide e Paratiroidi viene utilizzata anche per controllare il decorso di patologie tiroidee e per capire se i noduli nel tempo variano le loro dimensioni.

È impiegata come guida nell’esecuzione dell’agoaspirato dei noduli tiroidei, perché consente all’operatore di individuarne con precisione le neoformazioni al fine di effettuare un preliavo bioptico con l’ago.

Che cosa sono il Color Doppler e il Power Doppler?

Il Color Doppler e il Power Doppler sono applicazioni utilizzate mentre si effettua l’ecografia per ottenere importanti informazioni sulla vascolarizzazione del tessuto tiroideo e/o dei noduli presenti nel tessuto stesso.

Le suddette informazioni aiutano il medico a formulare una diagnosi differenziale tra benignità o malignità dei noduli al fine decidere se prescrivere o meno approfondimenti diagnostici come l’agoaspirato del nodulo o la scintigrafia tiroidea.

Che cos’è l’elastosonografia?

L’elastosonografia o elastografia è un’applicazione utilizzata durante l’Ecografia di Tiroide e Paratiroidi al fine di ottenere maggiori informazioni sulla consistenza del tessuto tiroideo.

Può contribuire alla diagnosi differenziale tra un nodulo benigno o maligno, in quanto i tessuti “rigidi” sono in genere considerati espressione di malignità.

Come si esegue l’Ecografia dei Tiroide e Paratiroidi?

L’ecografia di Tiroide e Paratiroidi si effettua con un’apparecchio, l’ecografo, che è uno strumento munito una sonda che emette ultrasuoni e viene posizionata sul collo.

Grazie agli ultrasuoni emessi dalla sonda il medico ottiene informazioni riguardanti la struttura e la composizione della ghiandola tiroidea e delle paratiroidi.

La sonda ecografica permette di ottenere immagini che vengono visualizzate su un monitor e consente di individuare sia zone di tessuto non omogeneo che noduli o cisti.

Per effettuare l’esame il paziente viene fatto sdraiare su un lettino in posizione supina ossia a pancia in alto, con il capo esteso e lo sguardo rivolto all’indietro.

Sulla parte anteriore e laterale del collo viene cosparsa una piccola quantità di gel al fine di fare scorrere la sonda e favorire la trasmissione degli ultrasuoni.

Il Medico ecografista per ottimizzare la formazione dell’immagine, mentre muove la sonda, esercita una piccola pressione.

Ecografia della tiroide

Chi può fare l’Ecografia di Tiroide e Partiroidi?

L’ecografia di Tiroide e Paratiroidi  è un esame senza alcuna controindicazione.

Tutti possono essere sottoposti all’esame, anche i bambini e le donne in gravidanza, poiché si utilizzano ultrasuoni che sono sicuri e senza contrindicazioni.

Quanto dura l’Ecografia di Tiroide e Paratiroidi?

L’ecografia di Tiroide e Paratiroidi  dura mediamente 10/15 minuti.

Come ci si prepara per l’Ecografia di Tiroide e Paratiroidi?

Per l’esecuzione dell’ecografia non è richiesta alcuna preparazione particolare.

Al momento dell’esame sarà richiesto di rimuovere eventuali gioielli o altri oggetti portati al collo.

L’Ecografia di Tiroide e Paratiroidi è dolorosa?

L’Ecografia di Tiroide e Paratiroidi non è dolorosa.

La sonda ecografica non provoca alcun dolore quando il medico la fa scorrere sul collo.

L’Ecografia di Tiroide e Paratiroidi comporta rischi immediati?

L’Ecografia di Tiroide e Paratiroidi non comporta alcun rischio immediato.

L’Ecografia di Tiroide e Paratiroidi comporta rischi a lungo termine?

L’Ecografia di Tiroidee Paratiroidi  non comporta rischi a lungo termine perché non sfrutta radiazioni ionizzanti come la radiografia o la TAC, ma ultrasuoni che sono onde sonore ad altissima frequenza che l’orecchio umano non percepisce.

Sulla base degli studi e delle conoscenze più recenti gli ultrasuoni sono assolutamente innocui per l’organismo.

Al termine dell’Ecografia di Tiroide e Paratiroidi devo restare in osservazione?

L’ecografia non ha alcun effetto sulla capacità di guidare i veicoli, né limita in alcun modo l’autonomia del paziente e non è necessario rimanere in osservazione dopo l’indagine.

Quanto costa l’Ecografia di Tiroidee Paratiroidi?

Il prezzo di una Ecografia di Tiroide e Paratiroidi in regime privato si aggira intorno ai 50/80 euro, ma non si tratta assolutamente di un costo fisso perché il prezzo può cambiare in base allo studio presso il quale si esegue l’indagine.

Il  costo del ticket per Ecografia di Tiroide e Paratiroidi eseguita con il SSN si aggira sui 30 € al netto di variazioni dei tariffari delle diverse Regioni.

Articolo a cura di:
TSRM Sergio Tonelli

TSRM Sergio Tonelli

Tecnico Sanitario di Radiologia Medica laureato presso lUniversità degli Studi di Brescia in "Tecniche di Radiologia Medica, Radioterapia, Medicina Nucleare". Si occupa della stesura e delle revisione scientifica dei contenuti presenti su Salut3.com. Approndisci su Linkedin

Articoli correlati