Test di gravidanza: quando farlo? Costo? Quale scegliere?

Indice dei contenuti

Il test di gravidanza serve per verificare con buona probabilità se una donna è incinta o meno.

Si tratta di uno strumento in grado di diagnosticare l’avvenuto concepimento: questa valutazione può essere eseguita qualora vi sia un ritardo nella comparsa delle mestruazioni o qualora vi sia alla ricerca di una gravidanza.

Esistono vari tipi di test: in tutti i casi, viene verificata la presenza della gonadotropina corionica umana (β -HCG), un ormone secreto dall’organismo materno in occasione di una gravidanza, quando l’ovulo fecondato si è impiantato nell’utero.

Se vengono usati correttamente, i test di gravidanza a uso domestico sono considerati affidabili fino al 99% e possono fornire una prima indicazione per confermare o escludere il concepimento.

Quando i test di gravidanza a uso domestico risultano positivi, è necessario confermare il risultato con un prelievo sanguigno per una diagnosi sicura al 100% e prendere appuntamento dal ginecologo.

Come funziona il test di gravidanza?

I test immediati, quelli cioè acquistabili in farmacia o al supermercato, sono basati sull’individuazione della presenza della gonadotropina corionica nelle urine o nel sangue.

La gonadotropina corionica, anche detta HCG, è una glicoproteina prodotta dalla placenta e composta da due parti, una detta alfa e una detta beta, che è quella rilevata nei test di gravidanza.

Il metodo è semplice e consente di gestire personalmente l’esecuzione della prova, riducendo l’ansia e l’apprensione legate all’incertezza del responso.

Alcuni test sono in grado di indicare anche quale settimana di gestazione si è raggiunta. Questi stessi test dichiarano di essere efficaci già qualche giorno prima la data presunta del ciclo mestruale.

Test di gravidanza su urine

I test di gravidanza su urine  sono costituiti da uno stick di materiale plastico che al suo interno ha una striscia reattiva alla gonadotropina corionica. Per rilevare la presenza della gonadotropina è sufficiente esporre per pochi secondi lo stick al flusso di urina (di solito è consigliato farlo di mattina) e dopo pochi minuti, in caso positivo, sulla parte visibile della striscia reattiva appaiono delle righe o altri simboli.

L’analisi delle urine fornisce una risposta qualitativa (ossia evidenzia se si è incinte oppure no), mentre l’esame ematico permette anche una valutazione di tipo quantitativo, poiché indica in modo preciso la concentrazione dell’ormone presente al momento del test di gravidanza.

Nello stick che viene esposto all’urina sono presenti anticorpi specifici che, essendo liberi di muoversi per capillarità, seguono l’urina e salgono fino alle due strisce che inizialmente sono invisibili:

  • la prima striscia è quella dove sono presenti anticorpi che sono anch’essi specifici per il β-HCG, ma sono fissati al supporto (quindi sono confinati nella loro striscia)
  • la seconda striscia di controllo dove sono presenti anticorpi specifici per il Frammento cristallizzabile (Fc) degli anticorpi che si trovano all’inizio (quelli che si muovono insieme all’urina, perciò, sono liberi di muoversi).

Se la striscia di controllo si colora (la seconda) significa che gli anticorpi specifici per il β-HCG trasportati dall’urina per capillarità hanno attraversato necessariamente la prima striscia: se la prima striscia è colorata vuol dire che era presente β-HCG nell’urina e verificando che si sia colorata anche la striscia di controllo (la seconda) possiamo accertare una gravidanza.

Invece se si colora solo l’ultima striscia il β-HCG non era presente e possiamo esserne certi (99,9%), poiché ben 2 serie di anticorpi contro l’HCG non hanno legato niente.

L’ultima striscia si colora poiché gli anticorpi che sono presenti riconoscono in modo specifico l’Fc degli anticorpi specifici per il β-HCG.

A volte può succedere che la seconda striscia non si colori: ciò significa che l’urina non è arrivata per capillarità all’ultima striscia quindi bisogna ripetere il test.

Il test di gravidanza andrebbe ripetuto un paio di giorni dopo per confermare l’esito del risultato.

Test di gravidanza su sangue

Il test di gravidanza sul sangue è la metodica in grado di rilevare più precocemente e con maggiore precisione la presenza in circolo della beta HCG: con il prelievo ematico in un laboratorio privato o in una struttura pubblica effettuato a 3-4 giorni dalla presunta fecondazione è possibile ottenere risultati in tempi brevi.

Per effettuare l’esame è necessaria la prescrizione del proprio medico.

Quest’analisi consente di fare chiarezza in presenza di un falso positivo o quando c’è il sospetto che il test urinario sia inattendibile: con l’esame del sangue, il risultato è sicuro al 100%.

Generalmente, i risultati sono disponibili entro 24 ore.

Quando fare il test di gravidanza?

Considerando la variabilità della durata del ciclo mestruale – soprattutto nelle donne con irregolarità – e della produzione della β-HCG, nonché la sensibilità dei kit per il test di gravidanza (cioè la minima quantità di ormone rilevabile con tale metodica), il consiglio è quello di effettuare il test di gravidanza per le donne con cicli regolari dopo il primo giorno di ritardo di ciclo.   Per le donne con cicli irregolari, invece, prima di effettuare il test può essere ragionevole attendere quattro-cinque giorni dal ritardo di comparsa delle mestruazioni.

Ci si può anche far guidare dalla clinica per sospettare una possibile gravidanza.

I primi sintomi della gravidanza, oltre alla mancata insorgenza della mestruazione, sono la nausea con o senza vomito, l’ingrandimento del seno e dell’areola (la parte scura della mammella intorno al capezzolo), che può diventare più scura, la necessità di urinare più spesso, di solito senza difficoltà, e un senso di maggiore stanchezza.

La β-HCG può essere rilevata attraverso l’urina o il sangue, a partire da circa una settimana dall’avvenuta fecondazione (che si verifica, invece, entro 24 ore dall’ovulazione).

I test solitamente vengono venduti in confezioni da due in modo da poter confermare l’esito dopo qualche giorno.

È possibile effettuare il test di gravidanza prima del ritardo avvalendosi dei test di gravidanza precoce: sono dei kit domestici basati sempre sul dosaggio urinario della β-HCG utilizzabili quattro-cinque giorni prima dell’ipotetico inizio del ciclo mestruale (a patto che non sia troppo ravvicinato rispetto al rapporto).

Costo test di gravidanza

Ce ne sono di vari tipi, molti dei quali dispongono appunto anche di un secondo kit per la conferma.

Il costo del test di gravidanza su urine varia dai 7 ai 20€. Per eseguire il test su sangue (che necessita di prescrizione medica e si esegue presso un laboratorio specializzato) il costo medio è di circa 20€.

Test di gravidanza negativo, cosa fare?

Potresti ottenere un risultato negativo del tuo test di gravidanza per più ragioni:

  • non sei incinta e il tuo ciclo mestruale è in ritardo, oppure potresti anche averlo saltato per stress o malattia
  • oppure sei incinta ma hai eseguito il test troppo in anticipo perché il test di gravidanza che hai utilizzato possa rilevare la gonadotropina corionica, ossia β-HCG
  • non hai utilizzato la prima urina del giorno, quindi la concentrazione di β-HCG nella tua urina non era abbastanza alta.
  • hai bevuto troppi liquidi prima del test e hai diluito l’ormone nella tua urina.

Il colore della linea indicativa di gravidanza per considerare il test positivo deve avere la stessa intensità della linea di controllo.

In caso di test di gravidanza con linea chiara (o linea chiarissima), linea sbiaditissima, o comunque appena visibile, è ragionevole ripetere il test a distanza di qualche giorno e anche prendere in considerazione l’ipotesi di eseguire un prelievo ematico per dosare la β-HCG.

Puoi anche consultare il tuo medico se hai dubbi.

Test di gravidanza positivo, cosa fare?

Trascorsi in media cinque minuti, sarà visibile il risultato.

In caso di risultato positivo, sul test di gravidanza digitale verrà fuori la dizione “sei incinta”, mentre in caso di risultato negativo comparirà la scritta “non sei incinta”.

Il test di gravidanza analogico presenterà, invece, una linea accanto alla quale apparirà una seconda linea, indicativa di gravidanza in corso (2 linee).

La maggior parte dei test presenta una linea di controllo che serve per verificare che il test abbia funzionato. Questa linea compare durante l’attesa del risultato e, se non sei incinta, vedrai solo questa linea.

Alcuni test possono mostrare il risultato con un simbolo + o -. Un simbolo negativo indica che non sei incinta, mentre se vedi un’altra linea che incrocia la linea negativa per formare un segno +, significa che sei incinta.

Con un risultato positivo bisogna prenotare un appuntamento con un medico per discutere della gravidanza e dell’assistenza prenatale se si intende tenere il bambino o meno.

Il test di gravidanza può sbagliare?

I test di gravidanza sono attendibili e la percentuale di successo riportata dalle industrie che li producono è del 97%. Una delle prime raccomandazioni, a tal proposito, è quella di far attenzione a non utilizzare un test di gravidanza scaduto.

E nel caso di test di gravidanza negativo ma… niente ciclo? Anche qui è bene consultarsi con il proprio medico per valutare come e quando ripetere il test.

Considerato il ritmo di aumento della β-HCG, a 10-11 giorni dalla presunta fecondazione è possibile ottenere informazioni più precise dal prelievo ematico.

Non sono infrequenti i casi di falsi negativi, talvolta la concentrazione di gonadotropina nelle prime settimane di gravidanza non è sufficiente per far reagire la striscia.

Le cause di un test di gravidanza falso negativo sono:

  • la precocità di esecuzione del test
  • eventuali difetti del kit (errore di conservazione, test di gravidanza scaduto)
  • effetto gancio”, che consiste nel mancato dosaggio dell’ormone per un eccesso di quest’ultimo, che tende a legarsi con i reattivi del test di gravidanza e a formare degli aggregati che non vengono più rilevati come singole particelle
  • anche in caso di gravidanza extrauterina il test di gravidanza sulle urine può risultare negativo
  • la tecnica di esecuzione
  • il contenitore per le urine, che deve essere sterile e non presentare tracce di sapone
  • le urine stesse, che non devono essere diluite (per questo si preferiscono le prime urine, quelle del mattino).

I falsi positivi, invece, sono legati alla presenza di gonadotropina dovuta a stati patologici.

Ottenere un vero falso positivo, se non sei stata incinta recentemente, è molto raro.

I test di gravidanza rilevano β-HCG (gonadotropina corionica umana) nel corpo, che è presente solo quando sei incinta. Pertanto, un risultato di test di gravidanza positivo indica che quasi sicuramente sei incinta.

tuttavia, in rare circostanze, potresti ottenere un falso positivo a causa di:

  • una gravidanza recente (ad esempio, dopo un aborto spontaneo, un parto recente o un’interruzione di gravidanza)
  • alcune cisti ovariche rare
  • farmaci specifici contenenti β-HCG, ad esempio alcuni trattamenti per la fertilità
  • tumori secernenti β-HCG
  • il riscontro di β-HCG prodotta dall’ipofisi (e non da trofoblasto) in circolo nelle donne in età che si stanno avvicinando alla menopausa e durante la menopausa.
  • una forma familiare di secrezione di β-HCG, nella quale gli individui presentano in circolo HCG senza evidenza di gravidanza né di altre cause.

In alcuni casi potresti ottenere un risultato positivo e poi scoprire in seguito di non essere più incinta.

Ciò può verificarsi in caso di:

  • gravidanza biochimica
  • interruzione precoce
  • gravidanza ectopica

In questi casi non si tratta di falsi positivi, bensì di risultati di gravidanza realmente positivi anche se la gravidanza non prosegue.

In casi di esiti dubbi o qualora non sia certa la datazione della gravidanza viene di solito consigliato l’esame che rileva la concentrazione di β-HCG nel sangue.

Migliore test di gravidanza

I test di gravidanza che analizzano l’urina possono essere acquistati in qualsiasi farmacia, senza ricetta e di solito vengono venduti singolarmente.

Esistono diverse marche di test di gravidanza ed è difficile dire quale sia la migliore, poiché dipenderà dalle esigenze di ogni donna e dalle informazioni che intende ottenere con il test: se le è sufficiente sapere semplicemente se è incinta o se vuole sapere più in particolare di quante settimane è, ecc.

Qui di seguito, analizziamo alcuni dei migliori test di gravidanza con stick per urine che puoi trovare sul mercato, visto che quelli ematici sono su prescrizione medica.

Clearblue Rilevazione Rapida – Amazon Best Seller

Questo test di gravidanza, che offre una doppia conferma, mostra il risultato in chiare lettere (“Incinta” o “Non incinta”) e, in caso di risultato positivo, indica le settimane trascorse dal concepimento: 1-2, 2-3 o più di 3 settimane (3+).

Il test è così sensibile nel rilevare l’ormone della gravidanza che può essere eseguito 5 giorni prima del primo giorno di ritardo delle mestruazioni (ossia 4 giorni prima del giorno in cui sono previste le mestruazioni.

[amazon box=”B08K9BJTCS” template=horizontal]

Clarity Digital by Clearblue  – Amazon’s Choice

Il test di gravidanza Clearblue con Rilevazione Rapida può darti un risultato “Incinta” anche in 1 minuto quando esegui il test dal primo giorno di ritardo delle mestruazioni.

Devi, invece, attendere tre minuti per confermare il risultato “Non Incinta”. È progettato per essere un test di gravidanza per uso autodiagnostico facile da usare, con una punta larga che cambia colore e un’impugnatura ergonomica, per facilitare la raccolta del campione di urina.

[amazon box=”B07S8X8ZHJ” template=horizontal]

MomMed – Amazon Best Rated

Risultati affidabili con le strisce reattive per gravidanza MomMed: queste forniscono un risultato del test sicuro con una precisione superiore al 99%.

È un test delle urine preciso, veloce e facile da usare.

Con il kit MomMed per test di ovulazione e gravidanza puoi eseguire il rispettivo test a casa tua e senza uno specialista. 

Nel pacchetto ottieni 20 tazze di urina gratuite incluse: altri fornitori spesso fanno a meno delle coppe delle urine.

Ogni test di gravidanza precoce MomMed è confezionato singolarmente e in modo sicuro ed è testato per l’igiene e la sicurezza.

[amazon box=”B07GTFMNN1″ template=horizontal]

Articolo a cura di:
Riccardo Armellin

Riccardo Armellin

Studente di  medicina all'ultimo anno di studi presso l'Università degli studi di Udine, appassionato di cardiologia e divulgazione medico/scientifica con certificazione in "Medical Writing". Si occupa della stesura e delle revisione scientifica dei contenuti presenti su Salut3.com.

Articoli correlati